Cara Ministra Gelmini, vergognati!!

29 marzo 2011 - Scritto da  
Archiviato in Lavoro, Primo piano

 

La sentenza del Tribunale della Spezia ha sancito la condanna alla ministra Gelmini per condotta antidiscriminatoria nei confronti di uno studente disabile di un istituto superiore spezzino.

E’ l’ennesima dimostrazione che questa riforma è ingiusta, anticostituzionale e antidemocratica.

Come Federazione della Sinistra e come cittadini sentiamo il dovere civico di esprimere un’attenta riflessione sulla politica scolastica dell’attuale ministra dell’istruzione Maria Stella Gelmini.

Dalle leggi ed interventi da lei apportati, appare chiarissima la visione strettamente economica dell’istruzione in generale e, fatto ancor più grave, del delicato settore dell’handicap.

Soprattutto per quest’ultimo è necessario un approccio ed una conseguente gestione, per così dire, umana e, verrebbe quasi da aggiungere, “cristiana”, del problema, del tutto assente nella visione della ministra.

Nulla infatti giustifica la serie dei tagli inflitti, oltre che ai precari della scuola, ai ragazzi disabili, anche gravi.

Non convince (per niente) l’aspetto legislativo di corto respiro giuridico e men che meno quello della giustizia sociale che, a seguito di tagli immotivati, rende evidente l’aspetto ferocemente discriminatorio nei confronti di una realtà sociale, quale quella della disabilità, già profondamente debole per se stessa.

E inoltre, quale visione della democrazia può sorreggere una decisione così vergognosamente discriminatoria nei confronti di una persona disabile (vissuta dalla ministra più come disagio e problema sociale da affrontare schematicamente e da reprimere, piuttosto che opportunità da sostenere, aiutare nell’integrazione sociale attraverso quel sostegno pedagogico che ella invece intende tagliare, costi quel che costi)?

No cara ministro, come FdS e come cittadini ci ribelliamo alla sua miope politica e le diciamo che il diritto all’istruzione sancito dalla Costituzione è, e deve essere, di tutti, e, massimamente, di chi va sostenuto a superare il personale disagio, qualunque esso sia.

Maurizio Fontana

responsabile lavoro e scuola per il PRC-FDS della Spezia

Commenti

Facci sapere che cosa stai pensando, lascia un tuo commento...
e oh, se si desidera una foto per mostrare con il proprio commento, vai ottenere un gravatar!