Doppio colpo della Banda del Quorum: Rifondazione difende il diritto di sapere e di votare!

24 maggio 2011 - Scritto da  
Archiviato in Dalla Provincia, Primo piano

 

La Banda del Quorum non ha risparmiato nessuno e lunedì sera, dopo aver onorato l’iniziativa dei comitati referendari con il prof.Mattioli in piazza Mentana, addobbando il Teatro Civico con l’invito a votare il 12/13 giugno 4 SI ai referendum sui beni comuni (acqua, nucleare e giustizia), ha “colpito” il palazzo municipale, dove il consiglio comunale era riunito per discutere una mozione di Rifondazione Comunista che impegnasse l’amministrazione comunale ad intercedere presso il Presidente Napolitano il rinvio alle Camere del Decreto Vergogna con cui il governo Berlusconi vorrebbe impedire il voto referendario.

L’azione della Banda del Quorum ha infastidito alcuni berluscones imbufaliti evidentemente per la troppa informazione e servizio publico offerto. Il consigliere berlusconiano Cenerini non ha saputo trattenere l’irritazione se non mentendo sapendo di mentire e assimilando l’accaduto a ciò che è avvenuto alla precedente protesta dei commercianti, i quali non furono ne identificati ne tanto meno multati, a differenza dei militanti della Bnada del Quorum, prontamente fermati ieri sera dai vigili urbani.

Nientemeno Cenerini ha paragonato una protesta, pur sempre legittima ma decisamente di parte come quella dei commercianti, con il diritto ad informare la cittadinanza di un voto che viene sistematicamente oscurato dal governo. Senza contare che il messaggio referendario non appartiene solo a Rifondazione ma a tutta la cittadinanza spezzina.

Desta infine meraviglia il livore con cui i consiglieri di destra spezzini si scaglino contro l’assessore PRC Simona Cossu, forse per spirito di cameratismo tra colleghi di banco. Come dai fatti è evidente, il ruolo dell’assessora Cossu è stato semplicemente quello di aver ricevuto dirigenti del proprio partito nel proprio ufficio.

Cenerini se ne faccia una ragione, Simona Cossu porterà a compimento il mandato per cui è stata delegata, con tutta la nostra fiducia, e Rifondazione Comunista continuerà a ricordare, da qui al 12/13 giugno, che dobbiamo salvare l’acqua, difenderci dal nucleare e batterci per l’uguaglianza di tutti i cittadini, andando a votare i referendum…

…per battere il Quorum!

Commenti

Facci sapere che cosa stai pensando, lascia un tuo commento...
e oh, se si desidera una foto per mostrare con il proprio commento, vai ottenere un gravatar!