Lombardi: “Delibera di giunta illegittima, la Cernaia non si tocca”

7 aprile 2014 - Scritto da  
Archiviato in Ambiente, Dalla Provincia, Primo piano

 

 

Riteniamo assolutamente illegittima la delibera di giunta con cui Federici ha per l’ennesima volta scavalcato una decisione votata dal Consiglio Comunale e siamo intenzionati a impugnarla, segnalando le numerose irregolarità in essa contenute”.

Così Massimo Lombardi, segretario provinciale della Rifondazione Comunista in merito ad una delibera su scalinata Cernaia: “Il consiglio era già intervenuto per sostenere i cittadini e aveva bloccato l’assurdo progetto di cementificazione e smantellamento della scalinata storica della Cernaia già a marzo del 2013. Il Consiglio ha imposto un percorso partecipato, ci sono state riunioni con i tecnici del Comune e il comitato, è stato deciso di salvare le piante e potarle, mentre il sindaco voleva tagliarle. La nostra consigliera Simona Cossu aveva chiesto che fosse applicato lo stesso metodo di confronto coi residenti anche sulla scalinata San Giorgio e questa è la risposta di Federici. La partecipazione per questa amministrazione è una parola vuota ed il messaggio che si vuol dare alla città è “meglio se i cittadini se ne stanno a casa e non s’impicciano delle “cose loro”! Tante parole roboanti e demagogiche sulla partecipazione…. questi, poi, sono i fatti”.

 

Massimo Lombardi,

segretario provinciale Rifondazione Comunista La Spezia

Commenti

Facci sapere che cosa stai pensando, lascia un tuo commento...
e oh, se si desidera una foto per mostrare con il proprio commento, vai ottenere un gravatar!