Olivieri (Prc/Fds): “Sui tagli alla Sanità il Pd della Spezia parla con lingua biforcuta”

1 agosto 2012 - Scritto da  
Archiviato in Dalla Provincia, Partito, Primo piano

 

 

Quando, un ventina di giorni fa, il Governo Monti ha varato il decreto spending review, i muri della Spezia sono stati tappezzati di manifesti del Pd che tuonavano contro i nuovi tagli alla sanità.

E, pochi giorni dopo, diversi dirigenti del Pd spezzino hanno rilasciato dichiarazioni di fuoco contro quei tagli che venivano definiti “inaccettabili”.

Ieri invece i senatori dello stesso Pd, assieme a quelli del Pdl e dell’Udc, hanno approvato il decreto che prevede proprio quei tagli.

Oltrettutto il testo approvato dal Senato è “peggiore” di quello originariamente proposto dal Governo, secondo un comunicato congiunto della Cgil e della Uil nazionali. Alla Spezia il Pd parla con lingua biforcuta.

 

Sergio Olivieri

Segretario regionale

Rifondazione Comunista/Federazione della Sinistra Liguria

Commenti

Facci sapere che cosa stai pensando, lascia un tuo commento...
e oh, se si desidera una foto per mostrare con il proprio commento, vai ottenere un gravatar!