Ravera: “Breve ricordo di Aldo Lombardi”

9 marzo 2015 - Scritto da  
Archiviato in Partito, Primo piano, Società

 

 

Dal 3 al 6 marzo 2005 si svolse al palazzo del cinema di Venezia il VI congresso di Rifondazione Comunista. Un congresso storico: venne applaudita l’iscrizione al Prc di Pietro Ingrao, Bertinotti annunciò che quella sarebbe stata la sua ultima volta da segretario. Molto più modestamente lo ricordo  perché fu il mio primo congresso che mi permise di conoscere compagni straordinari. Tra questi un ricordo particolare va ad Aldo Lombardi che in allora sapevo solo essere un compagno spezzino col quale incontravo Sandro Curzi al bar.

Aldo era, ovviamente, molto di più. Era una persona colta e preparata che riusciva ad interagire sia con i dirigenti nazionali sia con “gli ultimi arrivati” come me. Era uno scrittore, un poeta. Era un sindacalista della Cgil, il segretario del Prc a Spezia e, proprio in quei giorni, era il candidato capolista alle elezioni regionali nel collegio spezzino. Mi sarebbe piaciuto conoscerlo di più, ma Aldo morì pochi giorni dopo, il 9 marzo, a 62 anni.

Oggi, anche grazie al figlio Massimo, continuiamo a lottare per i lavoratori, per le donne, per i migranti, per l’ambiente, per la salute. Per gli ultimi. Proprio come avrebbe fatto Aldo.

Marco Ravera,
segretario regionale Rifondazione Comunista

Commenti

Facci sapere che cosa stai pensando, lascia un tuo commento...
e oh, se si desidera una foto per mostrare con il proprio commento, vai ottenere un gravatar!