Provincia della Spezia: riequilibrata la rottura voluta dal presidente Fiasella. Forte impegno della Fds su lavoro e ambiente

2 agosto 2011 - Scritto da  
Archiviato in Dalla Provincia, Primo piano

 

 

Il rientro della Rifondazione Comunista/Federazione della Sinistra in giunta provinciale della Spezia riequilibra almeno in parte la rottura voluta dal presidenteFiasella poco più di un anno fa, il 22 giugno 2010. Ricordiamo che in quell’occasione il presidente, per decisione improvvisa e unilaterale, volle escludere dalla sua giunta, tra gli altri, l’assessore al lavoro Elio Cambi dei Comunisti Italiani, forza politica scelta dagli elettori alle consultazioni del 2007.

Per questo motivo Rifondazione, che non era stata toccata direttamente, decise di autoescludersi dalla giunta in solidarietà con il Pdci, con cui compone a livello nazionale la Federazione della Sinistra. Occorre dunque ristabilire anche l’autentica realtà dei fatti, spesso distorti dai fiumi di parole che sono scorsi negli ultimi tredici mesi. Contrariamente infatti alla tendenza generale, un anno fa Rifondazione aveva rinunciato alla tanta vituperata (dagli altri) “poltrona”, per essere venuto meno il rapporto di fiducia tra un alleato della Fds e il capo della giunta assieme al suo partito, il Pd.

In questo periodo il partito di maggioranza relativa ha inteso l’importanza di avere tra le sue fila (e con un ruolo di rilievo) una forza politica come la Fds all’interno dell’alleanza di centrosinistra che alla Spezia (e non solo) si è dimostrata fondamentale promotrice di molte e decisive battaglie sui principali temi del territorio, dalle questioni ambientali a quelle sociali e del lavoro.
Inoltre il drammatico contesto storico attuale, alla fine di un ventennio di devastazioni berlusconiste che hanno fiaccato non solo la popolazione ma anche gli equilibri dello stesso stato italiano, necessita di una sinistra forte e coesa che sappia ridare speranza e risposte vere ai cittadini e ai lavoratori.
Fanno infine sorridere le dichiarazioni pregne di grande moralità da parte di chi non fa mistero di chiedere posti e nomine in ogni ente nel nome del “nuovo corso” e del “nuovo linguaggio della politica”.

Rifondazione Comunista della Spezia porge i migliori auguri di una proficua attività al compagno Salvatore Romeo, auspicando una forte presa di posizione sulle decisive tematiche del lavoro e dell’ambiente a cui andrà certamente data prosecuzione in caso di (auspicata) nuova vittoria del centrosinistra alle prossime consultazioni elettorali del 2012.

Rifondazione Comunista/Federazione della Sinistra La Spezia

Commenti

Facci sapere che cosa stai pensando, lascia un tuo commento...
e oh, se si desidera una foto per mostrare con il proprio commento, vai ottenere un gravatar!