Amministrative 2012, Lombardi (Prc/Fds La Spezia): “Grande risultato a Spezia, Lerici e Ortonovo. Saremo le sentinelle rosse sul territorio”

 

Cristiano Ruggia e Simona Cossu a Spezia, Verusckha Fedi a Lerici e Massimo Marcesini a Ortonovo.

Sono i compagni eletti della Fds nei consigli comunali della provincia spezzina al voto il 6 e 7 maggio.

Nel comune capoluogo addirittura la Fds riesce nell’impresa di eleggere il candidato con il maggior numero di preferenze di tutto il consiglio comunale.

Ruggia (Pdci/Fds) ottiene infatti 485 voti risultando il primo degli eletti in termini numerici assoluti. Seconda degli eletti Simona Cossu (Prc/Fds) con 125  preferenze per un lusinghiero 4,84% finale che porta la Fds al quarto posto nella coalizione di centrosinistra a sostegno di Massimo Federici sindaco, con il sesto posto generale in consiglio comunale.

Grande soddisfazione anche per Lerici dove la Fds elegge Verusckha Fedi (Prc/Fds) raddoppiando le preferenze rispetto a 5 anni fa: 153 i voti per la Fedi, che è la quarta degli eletti nella lista di centrosinistra a sostegno di Marco Caluri sindaco. A questi vanno aggiunti gli 83 voti di Giovanni De Biasi (Pdci/Fds), non eletto ma autore di una prova ragguardevole  che incrementa il peso della Fds nel territorio lericino.

Infine si riconferma roccaforte rossa il comune di Ortonovo grazie alla rielezione di Massimo Marcsini (Prc/Fds) che ottiene 201 preferenze a sostegno di Francesco Pietrini sindaco, e la mancata elezione per una manciata di voti del secondo consigliere, Roberto Bedini (Prc/Fds) che con 100 preferenze non è eletto solo per la riduzione di legge del consiglio comunale.

Un ottimo risultato che premia l’azione della vera sinistra nelle istituzioni” afferma il segretario provinciale Prc/Fds Massimo Lombardi “si è visto il grande lavoro di ogni singolo candidato delle nostre liste, ognuno in grado di portare entusiasmo e consensi alla Fds nonostante l’incredibile oscurantismo mediatico  che ci impedisce da anni di parlare alla maggioranza del Paese, a differenza della sovraesposizione televisiva delle altre forze politiche”.

“Chi voleva cancellarci dallo scenario politico è rimasto deluso” conclude Lombardi “ai sindaci che abbiamo sostenuto, oltre agli auguri di buon lavoro, voglio dire solo questo: saremo le sentinelle rosse del nostro territorio. In questo momento di grave crisi sociale, politica ed economica non si può fare a meno dei contenuti fondamentali della Federazione della Sinistra sulla difesa del lavoro, dell’ambiente e dei beni comuni”.


Massimo Lombardi

Segretario Provinciale

Rifondazione Comunista/Federazione della Sinistra La Spezia