Vergognosa multa contro il comitato Acqua Bene Comune, il Sindaco intervenga contro questo grave atto antidemocratico

27 marzo 2011, by  
Archiviato in Dalla Provincia, Primo piano

La Federazione della Sinistra della Spezia denuncia l’incredibile multa di quasi 400 euro inflitta oggi al Comitato Acqua Bene Comune “colpevole” di aver affisso in Piazza Ramiro Ginocchio uno striscione contro la privatizzazione dell’acqua in occasione del banchetto regolarmente autorizzato per promuovere il referendum che si voterà il 12 ed il 13 giugno.

Un grave messaggio intimidatorio che condanniamo duramente
, proprio nella giornata di mobilitazione nazionale contro la privatizzazione dell’acqua che si è svolta quest’oggi.

Facciamo appello al Sindaco Federici perchè risolva questa contraddizione politica che lede le piu’ elementari regoli democratiche e di libertà di espressione: non si può parlare di democrazia, partecipazione e libera informazione per poi negarla con azioni autoritarie e repressive come questa.

Amministrazione di Portovenere ricordi l’art.21 della Costituzione!

16 settembre 2010, by  
Archiviato in Dalla Provincia

La delibera con cui il comune di Portovenere incarica un avvocato per sporgere querela nei confronti di cittadini ed associazione è semplicemente vergognosa.
Esprimendo la totale solidarietà con i cittadini ed i membri delle associazioni vittime dell’attenzione dell’amministrazioneNardini ricordiamo al Sindaco che “tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. Si rilegga la Costituzione della Repubblica italiana.

Questa è la politica che si vuole praticare? Questa è la forma dialettica che si vuole costruire con i cittadini? Le critiche, anche le più aspre e pungenti, vanno accettate, vanno recepite e su quelle costruire un dialogo che appiani le divergenze.

Parafrasando Giorgio Gaber, oggi “non temiamo Berlusconi in se, ma Berlusconi in noi” e le conseguenti contaminazioni che il berlusconismo sta producendo. Ci piacerebbe sapere dall’amministrazione di Portovenere quale sia la «campagna diffamatoria nei confronti dei rappresentanti dell’amministrazione…» portata avanti da associazioni che altro non fanno che esprimere il loro legittimo pensiero.