“Lutto per la scomparsa del compagno Augusto Caffaz, poeta, attore, autore, rivoluzionario”

7 novembre 2016, by  
Archiviato in Dalla Provincia, Partito, Primo piano

Se n’è andato ieri, a 73 anni, il compagno Augusto Caffaz.
 
Molto conosciuto in città, storico militante della sinistra di alternativa spezzina e uomo sempre fieramente “contro”, si è spento all’ospedale di Sarzana dopo un terribile ictus che lo aveva colpito circa due anni fa e dal quale non si era più ripreso.
 
Ex insegnante di lettere, Augusto è stato un vero e proprio protagonista del ’68 spezzino e non solo, fieramente e indissolubilmente trotzkista e storico militante di Rifondazione fino al 2009, quando aderì a Sinistra Critica.
 
Un comunista critico, coltissimo e pieno di ironia e autoironia, presente in ogni conflitto sociale, dalle lotte operaie al movimento antirazzista, dalle lotte contro la precarietà alla difesa dell’acqua pubblica e dell’ambiente, per non parlare della sua fiera militanza al fianco del popolo palestinese, lui che vantava con orgoglio le proprie origini ebraiche, a testimonianza assoluta del suo perenne spirito ribelle e rivoluzionario.
 
Oltre ad essere un fautore della controinformazione (celebri i suoi fogli “ciclostilati in proprio” e la diffusone della rivista Erre) Augusto è stato anche un brillante attore, poeta e autore teatrale, dalla ferrea scuola brechtiana. 
 
Credeva fortemente nel teatro come strumento di coscienza rivoluzionaria: le sue opere sono state portate in scena fino a pochissimi mesi fa e certamente continueranno a vivere sulle nostre scene. 
Sono moltissimi i ricordi che ci legano a lui, troppi da poter rievocare ora.
 
La federazione spezzina di Rifondazione Comunista piange la morte di un grande compagno e si stringe nel dolore ai familiari, agli amici e ai tantissimi che hanno avuto l’onore e il privilegio di conoscerlo.
I funerali si terranno in forma laica martedì 8 novembre alle 11.30 al cimitero dei Boschetti della Spezia. 
Il destino ha voluto che Augusto ci lasciasse proprio in corrispondenza del 99° anniversario della Rivoluzione d’Ottobre. 
 
Ci piace pensare, con il sorriso che sempre lo ha contraddistinto, che Augusto abbia voluto farci un ultimo, grande, “coupe de theatre”.
 
Ciao Augusto, non ti dimenticheremo, che la terra ti sia lieve e…. viva la Rivoluzione!
 
Rifondazione Comunista, federazione provinciale La Spezia

Forenza (Altra Europa-Gue): “Renzi alza la voce in Europa solo per difendere lo Stato occupante di Israele: debole coi forti e forte coi deboli!”

21 ottobre 2016, by  
Archiviato in Dal Mondo, Partito, Primo piano

 

Renzi in Europa alza la voce solo per difendere gli interessi dei potenti e dei suoi sponsor internazionali. Per questo oggi si scandalizza per il voto Unesco su Israele e minaccia addirittura di rompere con l’Ue. L’austerità e  il trattamento riservato alla Grecia e i migranti non sono mai state ragioni sufficienti per una presa di posizione realmente forte contro Bruxelles, Israele invece pare di sì…

Quando si dice “debole coi forti e forte coi deboli”. Non una parola sull’occupazione israeliana, sui nuovi e continui insediamenti israeliani, a Gerusalemme est e in tutta la Cisgiordania. 

Noi continuiamo invece a denunciare le violazioni dei diritti umani del popolo palestinese da parte del governo israeliano e chiediamo che l’Ue faccia lo stesso con un Paese che di risoluzioni internazionali non ne rispetta parecchie!.

Eleonora Forenza,

eurodeputata de L’Altra Europa con Tsipras – gruppo Gue/Ngl

Liberafesta Prc a Bottagna: stasera ospiti gli operai della Saem di Fincantieri

25 agosto 2014, by  
Archiviato in Appuntamenti, Partito, Primo piano

 

Terzo appuntamento stasera alla festa provinciale di Rfondazione Comunista presso il parco fluviale di Bottagna. Una festa interamente dedicata al partigiano “Sgancia”, scomparso pochi giorni fa.

Dopo il successo dell’iniziativa di ieri sera sulla Palestina (nelle foto), con il collegamento via skype da Ramallah del responsabile esteri Prc Fabio Amato, a cui si è aggiunta via telefono l’ex vicepresidente del parlamento europeo Luisa Morgantini, appena tornata dalla Cisgiordania, stasera si parlerà di lavoro e crisi nel territorio spezzino.

Saranno infatti ospiti le famiglie dei lavoratori della Saem, l’azienda dell’indotto Fincantieri che da giugno non paga gli stipendi ai suoi dipendenti: alle 20.30 interverrà il segretario provinciale Massimo Lombardi e subito dopo  Davide Bernabò, Rsu Fiom della Saem, che racconterà la vicenda dei 114 operai a forte rischio licenziamento.
Dopo il dibattito si ballerà con Dj Menegatti. L’apertura della cucina sarà alle 19.30 con menu di mare e di terra a prezzi popolari.
Domani, domenica 24 agosto, giornata conclusiva con cucina aperta a pranzo dalle ore 12. Alla sera si ballerà con con Valerio Dj.

Rifondazione Comunista, federazione provinciale La Spezia

21, 22, 23, 24 agosto: a Bottagna la festa provinciale di Rifondazione Comunista

20 agosto 2014, by  
Archiviato in Appuntamenti, Partito, Primo piano

 

Da domani, giovedì 21 agosto, fino a domenica 24 agosto si svolgerà la festa provinciale di Rfondazione Comunista presso il parco fluviale di Bottagna. 

“Con grande commozione la dedicheremo al partigiano “Sgancia”, storico iscritto al nostro partito presso la sezione di Lerici, che purtroppo ci ha lasciato in queste ore” dichiara Massimo Lombardi, segretario provinciale di Rifondazione. 

“Sarà un momento di festa e di condivisione delle lotte politiche e sociali, che metterà al centro il lavoro, l’internazionalismo, la Costituzione. Sarà la festa della sinistra che unisce e che vuole unire”.

Due le iniziative in programma: venerdi 22 agosto alle 21 si terrà un’assemblea pubblica sulla questione palestinese coordinata da Jacopo Ricciardi (segreteria provinciale di Rifondazione Comunista) con Giorgio Beretta (Rete per il Disarmo), Dror Briskin (Coordinamento Freedom Flottilla La Spezia – Massa Carrara) e, in collegamento da Ramallah, Fabio Amato (Responsabile Nazionale Esteri di Rifondazione Comunista),Sabato 23 agosto alle 20.30 si parlerà di lavoro, con l’intervento del segretario provinciale Massimo Lombardi e di Davide Bernabò, Rsu Fiom della Saem, che racconterà la vicenda della crisi dell’azienda dell’indotto di Fincantieri che sta per licenziare 114 lavoratori.
L’apertura della cucina sarà alle 19.30 con menu di mare e di terra. La domenica cucina aperta anche a pranzo dalle ore 12. Sabato sera si balla con Dj Menegatti e domenica sera con Valerio Dj.

Rifondazione Comunista, federazione provinciale La Spezia

Strage in Palestina, il consiglio comunale rifiuta la mozione urgente. Bucchioni: “Atto ancora più vergognoso, dato che Spezia è amica di Jenin e Haifa”

12 luglio 2014, by  
Archiviato in Dalla Provincia, Istituzioni, Partito, Primo piano

 

Non è stata nemmeno posta in discussione dal consiglio comunale della Spezia la mozione urgente firmata ieri sera dai consiglieri di Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani (Edmondo Bucchioni e Pierluigi Sommovigo) riguardo alla tragedia in Palestina che sta avvenendo in questi giorni.

La mozione urgente, per essere inserita all’interno dei lavori del consiglio comunale, ha bisogno di essere messa ai voti e raggiungere il quorum di 3/4 dei voti espressi a favore. 

Purtroppo non si è riusciti a mettere in programma neanche la discussione, perché, oltre al centrodestra, si sono astenuti anche i consiglieri Corsini e Scardigli della  lista “Il mio cuore e Spezia noi con Federici” .

Il fatto è ancor più grave se si pensa che l’assessore Saccone alla cooperazione internazionale, è espressione di quel raggruppamento politico.

Inoltre il comune della Spezia è stato promotore di un patto di amicizia fra Jenin e Haifa, avendo organizzato una conferenza di pace con le rappresentanze locali delle due Cittadine e costruito un centro sociale a Jenin. Il sindaco Federici, con diversi assessori, ha visitato più volte quei territori.

Alla luce di questo percorso, è ancora più vergognoso che il consiglio comunale abbia rigettato la discussione della mozione, che poteva anche essere modificata e corretta: purtroppo in questo modo si è chiusa la porta ad ogni confronto e dialogo.

Prendiamo atto che il consiglio comunale della Spezia ha deciso di non pronunciarsi rispetto al genocidio che Israele persegue nei confronti del popolo Palestinese.


Edmondo Bucchioni
Gruppo consiliare Rifondazione Comunista La Spezia

Castelnuovo Magra: odg di Rifondazione in solidarietà al popolo palestinese sotto bombardamento israeliano

9 luglio 2014, by  
Archiviato in Dalla Provincia, Istituzioni, Partito, Primo piano

 

Solidarietà al popolo palestinese, sotto bombardamento in questi giorni dall’esercito israeliano, da parte del consiglio comunale di Castelnuovo Magra. L’ordine del giorno approvato dal consiglio comunale castelnovese è stato presentato dal gruppo consiliare  “Officina Rossa”, composto dai consiglieri eletti in quota Rifondazione Francesca Gianfranchi e Luca Marchi.

Nel documento il consiglio esprime solidarietà con il popolo palestinese soggetto da anni a massacri e deprivazioni di territorio (come dimostrano svariate risoluzioni Onu) senza che ne sia stato riconosciuto lo stato di nazione autonoma e indipendente. Sollecita inoltre il Ministro degli Esteri e il Governo tutto ad intervenire affinché cessino le operazioni di guerra, sia garantita la pace e sia realizzato il principio, unanimemente accettato dalla comunità internazionale ma che ancora non trova applicazione, dei “due popoli, due stati”, trasmettendo tale ordine del giorno a tutte le autorità competenti interessate”.

Rifondazione Comunista
 
Officina Rossa Castelnuovo Magra – Ortonovo

Nave Estelle alla Spezia, Prc e Gc La Spezia e Massa Carrara: “Piena adesione e collaborazione al coordinamento Freedom Flotilla”

30 settembre 2012, by  
Archiviato in Appuntamenti, Dalla Provincia, Partito, Primo piano

 

Le federazioni provinciali di Rifondazione Comunista e Giovani Comunisti della Spezia e di Massa Carrara comunicano la piena adesione e collaborazione all’importante iniziativa umanitaria “La Spezia Resta Umana” organizzato dal Coordinamento Freedom Flotilla La Spezia-Massa Carrara.

Giovedì pomeriggio ha attraccato nel porto spezzino la nave “Estelle” o Freedom Flotilla 3. Dei 17 membri dell’equipaggio, costituito da attivisti Svedesi, Norvegesi, Finlandesi, Francesi, Svizzeri ed Italiani abbiamo potuto apprezzare la Grande umanità e la Grande determinazione. Lunedì mattina salperanno alla volta di Napoli, ultima tappa prima di tentare di raggiungere la Striscia di Gaza.

Porteranno aiuti alla popolazione, ma, cosa più importante, squarceranno un pesante e grave velo di silenzio da parte della Comunità Internazionale. I Palestinesi vivono in pieno regime di apartheid, sottoposti ad un perenne stato di assedio militare da parte dell’Esercito dello Stato d’Israele.

L’Estelle, partita dalla Svezia, ha ricevuto l’accoglienza delle ANPI locali coi suoi partigiani combattenti, delle autorità, delle scuole e della società civile che ha aderito con partecipazione a concerti, spettacoli, conferenze, proiezioni, cene, visite alla nave, laboratori per adulti e bambini e a tutto ciò che è stato organizzato dal Coordinamento per far riflettere sulla questione palestinese il più alto numero possibile di cittadini.

Questi sono momenti dove ancor più s’avverte la mancanza di Vittorio Arrigoni, instancabile volontario morto assassinato a Gaza un anno e mezzo fa, a soli 36 anni, durante il suo impegno a fianco degli abitanti della Palestina. All’indomani della ripartenza il Partito della Rifondazione Comunista, con Vittorio nel Cuore, sospinge ed accompagna simbolicamente l’Estelle negli ultimi giorni di navigazione che la separano da Gaza.

 

Rifondazione Comunista La Spezia
Giovani Comunisti La Spezia

Rifondazione Comunista Massa Carrara
Giovani Comunisti Massa Carrara

Archivi della Resistenza, Palestina protagonista. Oggi il ricordo dell’8 settembre con il Comandante “Fra Diavolo”

8 settembre 2012, by  
Archiviato in Appuntamenti, Primo piano, Società

Anche questo fine settimana al Circolo culturale enogastronomico Archivi della Resistenza presso il Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo Loc. le Prade (MS), vi sono degli appuntamenti imperdibili. Dopo ua mostra fotografica dedicata alla Palestina, che accompagna un’ importante iniziativa umanitaria, e che vedrà la Spezia protagonista, oggi, sabato 8 settembre sarà invece la volta della Costituzione: con modalità un po’ diverse dal solito verrà ricordato l’8 settembre, con Luigi Fiori, il Comandante “Fra Diavolo”, che negli anni ha stampato e distribuito più di 50.000 copie della carta costituzionale, a studenti, giovani e meno giovani.
Ed è anche l’inventore della Tombola della Costituzione, uno strumento didattico a 360° di indubbia efficacia, che verrà messo alla prova nel pomeriggio. Sarà possibile sostenere le iniziative anche prenotando per le cene a 20 euro (dall’antipasto al dolce, bevande incluse). Il museo sarà visitabile fino alle 24, proseguendo la felice iniziativa dell’ estate delle notti bianche con “Il museo è servito. Parole e gastronomia resistenti”. Per info chiamare al 3290099418.

“Benvenuti in Palestina 2012”: lunedì 6 febbraio incontro al CAmec con Freedom Flotilla ricordando il grande Vittorio Arrigoni

3 febbraio 2012, by  
Archiviato in Appuntamenti, Dalla Provincia, Primo piano

Lunedì 6 febbraio 2012 doppio appuntamento con il coordinamento di Freedom Flotilla La Spezia/Massa-Carrara che presenterà il progetto Benvenuti in Palestina 2012 in collaborazione con DIMA onlus, Comitato Regionale Arci Toscana e il gruppo consiliare spezzino di Rifondazione Comunista.

A un anno dall’assassinio di Vittorio Arrigoni, centinaia di volontari voleranno a Tel Aviv per costruire una scuola in Palestina sfidando l’occupazione illegale di Israele. Se ne parlerà con Sebastian Rodriguez, membro di BDS e Benvenuti in Palestina, attivista israeliano per i diritti del popolo palestinese e Khalid Rawash presidente associazione DIMA onlus. Inoltre in collegamento da Gaza interverrà Rosa Schiano dell’International Solidarity Movement.

Il primo incontro si terrà alle 17.30 alla Spezia presso il museo CAmec di piazza Battisti con moderatore Tiziano Ferri del coordinamento Freedom Flotilla La Spezia / Massa-Carrara.

Si replicherà alle 21 a Massa presso il circolo Arci “La CasaMatta” di via Alberica. Modererà Carla Cocilova, Responsabile Arci Regionale Toscana, settore internazionale.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Rifondazione Comunista, gruppo consiliare Comune della Spezia

LA SPEZIA RESTA UMANA: PALESTINA LIBERA!

7 luglio 2011, by  
Archiviato in Dalla Provincia, Primo piano

La Spezia resta umana. Con il bellissimo motto del grande Vittorio Arrigoni “Restiamo Umani, si è tenuto lo scorso mercoledì pomeriggio in passeggiata Morin alla Spezia un presidio di solidarietà per il popolo palestinese e la Freedom Flotilla per sensibilizzare i cittadini spezzini su quanto sta accadendo nel martoriato territorio della Palestina.

Un grande striscione proveniente dal mare del nostro Golfo dei Poeti ha dichiarato a tutta la città la solidarietà delle tante associazioni presenti sul lungomare spezzino come Emergency, Anpi Sarzana e Archivi della Resistenza.

Le navi della Flotilla, che da anni cercano di portare aiuti concreti ai palesinesi confinati nella striscia di Gaza dal governo israeliano, vengono puntualmente ostacolate o tenute in ostaggio nei vari porti del Mediterraneo dalle forze governative amiche di Israele come la Grecia.

Per fortuna a tanta incredibile ingiustizia, l‘azione di sensibilizzazione dei pacifisti di tutto il modo sta cominciando a fare breccia anche nei cittadini israeliani, che iniziano a rendersi conto di quanto il loro governo stia commettendo da molti decenni contro un popolo inerme, ridotto alla fame e alla schiavitù di una prigione a cielo aperto qual è la striscia di Gaza. Ricordiamo che la città della Spezia è gemellata con la palestinese Jenin con cui da anni il comune ha un grande rapporto di collaborazione e solidarietà.

Ed è bello che dallo stesso mare Mediterraneo che unisce La Spezia a Gaza arrivi il messaggio con cui Vittorio Arrigoni (al quale verrà assegnata la massima onoreficienza dello stato di Palestina, come ha ricordato la settimana scorsa a Lerici il console Hani Gaber) era solito chiudere i suoi articoli prima di venire barbaramente ucciso: restiamo umani, La Spezia resterà umana.