Successo di Tsipras alle elezioni greche, Lombardi: “Risultato storico che apre la strada alla vittoria della Sinistra in Europa”

19 maggio 2014, by  
Archiviato in Campagna elettorale, Dal Mondo, Partito, Primo piano

Il primo turno delle elezioni amministrative in Grecia si conclude con un ottimo risultato di Syriza ad Atene e nella regione della capitale, l’Attica.
Il partito guidato da Alexis Tsipras -la cui candidata alla guida della regione Attica, Rena Dourou, avrebbe raccolto il 23% dei consensi secondo gli exit poll- punta adesso tutto al secondo turno, che coincide con le elezioni europee. L’avversario socialista la tallona con il 22%. Ugualmente, ad Atene, Gavriil Sakellarisis, candidato del partito di Alexis Tsipras alla poltrona di sindaco di Atene, ha infatti ottenuto il 20% dei voti ed andra’ quindi al ballottaggio con Giorgos Kaminis, il sindaco del centrosinistra che ha ottenuto il 21,3%. C’è da dire che nei sondaggi per le europee Syriza è avanti di quasi 5 punti rispetto a Nuova Democrazia, il partito del primo ministro Antonis Samaras.Il secondo turno delle amministrative si svolgerà domenica prossima, insieme al voto per le Europee.
Se i candidati di Syriza riusciranno a vincere ad Atene ed in Attica, sarà la prima volta che una terza forza si imporrà nell’alternanza bipolare tra Pasok e Nuova Democrazia. Non è invece riuscita Alba Dorata ad arrivare al ballottaggio ad Atene, anche se il suo candidato, Ilias Kasidiaris, ha superato il 16%, confermando la formazione di estrema destra il quarto partito del paese, nonostante gli arresti e le inchieste in corso ai danni dei loro leader.

Così Massimo Lombardi, segretario provinciale Prc La Spezia commenta l’importante risultato a sei giorni dalle elezioni europee del 25 maggio: “Salutiamo con grande gioia la vittoria nelle elezioni amministrative in Grecia di Syriza e di Alexis Tsipras che la rappresenta: questo storico risultato apre la strada ad una vittoria della sinistra in Europa, dove Alexis Tsipras è candidato presidente per tutte le forze della sinistra di alternativa. Oggi Alexis Tsipras sarà in Italia a sostenere la lista L’Altra Europa con Tsipras che della lotta alle politiche di austerità fa la sua ragione di esistenza. Alla chiusura della campagana elettorale di stasera a Bologna sarà presente una nostra delegazione di compagni. Una buona affermazione della lista italiana è decisiva per ottenere una vittoria nelle elezioni europee in modo da rendere impossibile la prosecuzione delle devastanti politiche di austerità. La vittoria di Syriza in Grecia apre una fase nuova, quella della sconfitta dell’Europa dei padroni e delle banche e della costruzione dell’Europa dei popoli”.

 

Rifondazione Comunista, federazione provinciale La Spezia

Elezioni europee 2014, Lombardi: “Appello per un front de gauche spezzino, uniamo la Sinistra a sostegno di Alexis Tsipras presidente”

 

Il Partito della Sinistra Europea, di cui Rifondazione Comunista fa parte, ha deciso di candidare Alexis Tsipras a presidente della Commissione Europea in vista delle elezioni del 2014.

Siamo stati tra i primi ad avanzare la proposta e ci mettiamo a tutti coloro che condividono la lotta da sinistra contro l’austerità e i trattati neoliberisti europei, dal Fiscal compact a quello di Lisbona.

Una lista che sostenga Tsipras, il giovane capo di Syriza, che in Grecia ha saputo creare una vasta colizione in grado di arginare il nazismo crescente e di sfiorare la vittoria alle elezioni nazionali, sfuggita solo a causa delle larghe intese greche, ossia l’alleanza tra Pasok (centrosinistra) e Nea Dimokratia (centrodestra).

Una lista che senza se e senza ma sieda nel Gue nel prossimo parlamento europeo e che punti a rovesciare le politiche di austerità della troika formata da Francia, Germania e Banca Centrale Europea.

Da tempo, anche alla Spezia, abbiamo sollecitato una discussione in proposito. L’ idea che sta alla base di questa proposta è quella della coalizione di forze su un piano di pari dignità che non ricada negli errori del recente passato e che abbia come valori fondanti la Costituzione, l’antifascismo, la difesa dei beni comuni, del lavoro, dell’ambiente, dei diritti civili, della salute. 

Noi proponiamo di costruirla in modi democratici sul principio di una testa un voto, in un processo in cui tutte le soggettività antiliberiste possano essere protagoniste di un percorso comune, non una delega ad una nuova elite di illuminati. Un percorso che rafforzerà le lotte locali su Acam, trasporto pubblico, centrale Enel, acqua pubblica e difesa del suolo.

Per questo, anche nella nostra provincia, rinnoviamo l’appello a tutte le forze politiche, associative, sindacali, per la formazione di un fronte unitario della sinistra, come già esiste negli altri paesi europei, con il fondamentale obbiettivo comune della rappresentanza parlamentare della Sinistra in Europa. Insieme ce la possiamo e ce la dobbiamo fare.

Massimo Lombardi,
segretario provinciale Rifondazione Comunista La Spezia

Sergio Olivieri a Nizza alla Festa del Pcf/Front de Gauche: “Un’occasione per rilanciare l’unità della sinistra contro la crisi, in Europa e in Italia”

30 giugno 2012, by  
Archiviato in Appuntamenti, Dal Mondo, Partito, Primo piano

 

Su invito del Partito Comunista Francese/Front de Gauche, domani, domenica 1 luglio, il Segretario regionale ligure di Rifondazione Comunista/Fds Sergio Olivieri interverrà al dibattito sul tema Con i popoli, per un’altra Europa che si svolgerà nell’ambito della “Fete du Chateau”, organizzata tutti gli anni a Nizza dal Pcf/Front de Gauche.

Alla tavola rotonda parteciperanno anche rappresentanti del Partito Comunista Spagnolo/Izquierda Unida e del partito greco Syriza, oltre che del Pcf.

L’incontro di Nizza – ha commentato Olivierisarà l’occasione per consolidare l’impegno comune dei comunisti europei contro il tentativo delle banche e del padronato internazionale di far pagare la crisi ai lavoratori e alla povera gente. Inoltre i comunisti francesi e spagnoli e i compagni greci di Syriza, che hanno ottenuto ottimi risultati nelle più recenti competizioni elettorali che si sono tenute nei rispettivi paesi, sono protagonisti di esperienze di unità della sinistra che andrebbero realizzate anche in Italia. Si tratta dunque di esperienze dalle quali abbiamo molto da imparare“.

Sergio Olivieri
segretario regionale Rifondazione Comunista/Fds Liguria

« Pagina precedente