Viabilità pedonale in via Fontevivo: Bucchioni (Prc La Spezia) interpella la giunta

14 gennaio 2016, by  
Archiviato in Dalla Provincia, Partito, Primo piano

In via Fontevivo c’è uno stato di grave pericolosità per il transito pedonale: manca infatti in più tratti il marciapiede, in diversi punti non sono stati previsti scarichi di deflusso dell’acqua ed evidentemente, in caso di precipitazioni, vengono a crearsi notevoli difficoltà per i cittadini, a causa degli inevitabili allagamenti che interessano questa strada.
Si sottolinea che nei pressi di via Fontevivo c’è un plesso scolastico (l’alberghiero) e sia i discenti, sia il personale docente, spesso affrontano questo tratto di strada percorrendolo a piedi per recarsi nel vicino centro commerciale, incontrando grosse difficoltà e rischiando la propria incolumità visto le difficoltà suesposte.
A tutto ciò premesso, il sottoscritto consigliere interpella il sindaco e l’assessore competente per l’attuazione di interventi urgenti, che rendano sicuro il transito dei pedoni in via Fontevivo, creando un percorso pedonale che preveda lungo tutta la tratta il marciapiede ed il corretto deflusso delle acque piovane.
Edmondo Bucchioni, capogruppo Prc La Spezia

Pedala che ti passa!

11 aprile 2010, by  
Archiviato in Ambiente, Primo piano

Foto Thomas De Luca - cittadellaspezia.com

Foto Thomas De Luca - cittadellaspezia.com

E’ partita! La critical mass spezzina è partita e non la fermerà più nessuno. Sono bastati pochi appassionati, un tam tam di mail, sms, e segnali di fumo per raggruppare una cinquantina di persone che hanno invaso le strade della città. Uomini, donne, bambini, su due ruote dimostrando a tutta la città che è possibile spostarsi alla Spezia con più serenità e gioia, rispettando se stessi ed i propri tempi.

Non sono mancate le scene deliranti di automobilisti con i loro carri-armati travestiti da SUV che ci hanno minacciato, offeso e insultato per aver semplicemente riportato a misura d’uomo il traffico. Già il traffico: per qualche ora alla Spezia le bici non hanno bloccato il traffico, ma sono state il traffico, sconfiggendo frenesia e maleducazione di chi non ha trovato 2 minuti di pazienza e ci sorpassava spazientito su corsie preferenziali, tra gente ammirata che applaudiva, ciclisti che lasciavano le piste ciclabili per unirsi a noi, gente che si affacciava alle finestre al suono dei campanelli delle bici passanti.

Insomma la critical mass è partita e dopo il bell’esordio non potrà far altro che crescere e diventare ancora più… MASSA CRITICA!

PASSATEPAROLA!